Asja ottiene un finanziamento di 24 mln di euro da Banco BPM

BPM

02.05.2017

I risultati migliori arrivano con il gioco di squadra. Ed è proprio grazie alla professionalità delle risorse coinvolte che Asja ha recentemente chiuso una delle maggiori operazioni finanziarie della sua storia, ottenendo un finanziamento di 24 mln di euro da parte di Banco BPM.

Tecnicamente parlando, si è trattata principalmente di un’operazione di rifinanziamento del debito relativo ai progetti eolici di Guarine e Fumosa, attraverso la quale è stato estinto l’importo residuo del prestito ottenuto da MPS e in scadenza nel 2021.

Questo successo, che conferma la valutazione positiva del merito creditizio di Asja da parte degli istituti di credito, avrà ripercussioni positive sull’attività aziendale sotto diversi punti di vista.

Per prima cosa, Asja ottiene nuove e importanti risorse finanziarie per il futuro dell’azienda pronte per essere investite nelle nuove iniziative in sviluppo, in particolare nella produzione di biometano a partire dalla Frazione Organica dei Rifiuti Solidi Urbani (FORSU). In secondo luogo, Asja ottiene un allungamento della durata media del debito unitamente a una riduzione consistente del costo del denaro. Infine, Asja rafforza i propri rapporti con Banco BPM, oggi il terzo gruppo bancario del Paese dopo Intesa-San Paolo ed Unicredit, nato recentemente​ a seguito della fusione tra Banca Popolare di Milano e Banco Popolare.

Si tratta di un’operazione di grande rilevanza per il nostro Gruppo, che ne conferma la solidità e ne rafforza nel contempo la competitività: le risorse finanziarie disponibili ci permetteranno di cogliere nuove opportunità di crescita nell’immediato” ha commenta Igor Calcio Gaudino, responsabile dell’area Finanza e Controllo, che prosegue “È stato uno splendido risultato di team work conseguito grazie all’impegno di numerose risorse, cui va il ringraziamento ed il merito. Una menzione particolare va a tutto il team per il prezioso contributo durante i passaggi cruciali dell’istruttoria con l’istituto di credito”.

Richiesta Info

Accettare la nostra privacy policy è obbligatorio per poter inviare la richiesta.

Cerca