Energie senza bugie: la verità su inquinamento e cambio climatico

Energia Bugie News

21.10.2016

Quali sono i gas dannosi per l’ambiente e le persone? Quali sono le conseguenze dell’aumento della concentrazione di CO2 in atmosfera? Quali misure deve adottare l’Italia per raggiungere gli obiettivi della COP21?

A questi e altri quesiti ha risposto il presidente di Asja e assoRinnovabili Agostino Re Rebaudengo durante il convegno “Energie senza bugie. Inquinamento e cambio climatico: la verità”, organizzato in collaborazione con il Rotary Club, che si è tenuto giovedì 20 ottobre alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo.

L’intervento di Agostino Re Rebaudengo è stato seguito da quelli del responsabile del centro studi di assoRinnovabili Andrea Zaghi e dell’inviato speciale del TG scientifico Leonardo Maurizio Menicucci, che hanno contribuito a fare luce su un tema – quello dell’inquinamento e del cambiamento climatico – che non riceve la giusta attenzione da parte dei maggiori canali di informazione.

Ad esempio, forse non tutti sanno che le emissioni gassose di origine antropica si dividono in due grandi categorie: i gas inquinanti e i gas ad effetto serra. Mentre i primi sono nocivi per la salute delle persone – oltre 84.000 morti l’anno solo in Italia – i secondi sono responsabili del riscaldamento globale – negli ultimi 60 anni la temperatura media globale è aumentata di 0,6 °C.

Un altro aspetto riguarda la convinzione diffusa che generare energia da fonti rinnovabili sia molto più costoso che utilizzare fonti fossili. Senza considerare il fatto che alcuni impianti eolici e fotovoltaici producono a prezzi minori rispetto a centrali a carbone o gas naturale, l’energia verde è già competitiva se si tiene conto anche del costo delle esternalità negative: in Italia il saldo netto costi/benefici per il sostegno alle rinnovabili è positivo di almeno 30 miliardi a prezzi correnti (assoRinnovabili, Il global cost dell’energia e gli effetti sullo sviluppo delle rinnovabili).

Per approfondire, sono disponibili le slide dell’intervento di Agostino Re Rebaudengo e di Andrea Zaghi.

Richiesta Info

Accettare la nostra privacy policy è obbligatorio per poter inviare la richiesta.

Cerca