Un nuovo impianto di biometano nel futuro di Asja

Impianto Biometano700x400

18.10.2017

Asja ha firmato un contratto per la progettazione, realizzazione e gestione di un impianto per il trattamento della Frazione Organica dei Rifiuti Solidi Urbani (FORSU) e la produzione di biometano nella città di Legnano, Milano. I lavori di costruzione cominceranno entro la fine dell’anno prossimo, mentre l’impianto entrerà presumibilmente in funzione nel 2019.

Leggi la rassegna stampa.

L’impianto che verrà costruito a Legnano si aggiunge a una serie di impianti Asja per la produzione di biometano da FORSU attualmente in fase di costruzione/sviluppo:

Impianto biometano di Pianezza, Torino
PianoBio

Impianto per la produzione di biometano alimentato dal biogas prodotto dalla digestione anaerobica della FORSU, funzionale alla riqualificazione ambientale della discarica collocata in località Cassagna, comune di Pianezza. L’impianto comprenderà inoltre una sezione di compostaggio aerobico per la produzione di compost di qualità.

I numeri

  • 40.000 tonnellate di rifiuti organici processati in un anno;
  • 3.280 tonnellate di petrolio risparmiate ogni anno;
  • 4 milioni di metri cubi di biometano prodotti in un anno.

Impianto biometano di Foligno, Perugia
Foligno Biometano

Impianto per la produzione di biometano e compost di qualità da FORSU in sostituzione dell’attuale impianto di compostaggio di Casone. Comprenderà una doppia linea di trattamento: una sezione di digestione anaerobica dei rifiuti organici per la produzione di biogas con annesso impianto di upgrading per la purificazione dello stesso; una sezione di compostaggio aerobico per la produzione di compost di qualità.

I numeri:

  • 53.500 tonnellate di rifiuti organici, sfalci e potature del verde pubblico processati in un anno;
  • 3.280 tonnellate di petrolio risparmiate ogni anno;
  • 4 milioni di metri cubi di biometano prodotti in un anno.

Impianto biometano di Anzio, Roma
AnzioBioWaste

Impianto per la produzione di biometano e compost di qualità da FORSU che sorgerà nella zona industriale di Spadellata e che contribuirà a risolvere l’emergenza rifiuti che affligge Roma e i comuni circostanti.

I numeri:

  • 50.000 tonnellate di rifiuti organici sfalci e potature del verde pubblico processati in un anno;
  • 2.870 tonnellate di petrolio risparmiate ogni anno;
  • 3,5 milioni di metri cubi di biometano prodotti in un anno.
Richiesta Info

Accettare la nostra privacy policy è obbligatorio per poter inviare la richiesta.

Cerca